Fa' che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo. E soprattutto: medico, se magni, fumi e bevi come un cesso rotto e sei il ritratto dell'insalubrità e dell'infelicità, non mi venire a parlare di salute!!!
Ippocrate (la prima parte;))

Giuliana;)


Tinta a parte scoppio di salute;)!


Ciao a tutti! Mi chiamo Giuliana e all'eta' di 29 anniil 5 agosto del 2008, ho scoperto di avere la Sclerosi Multipla... da quel giorno la mia vita e' cambiata... in meglio. Certo, non me ne sono accorta subito! Si e' trattato di un cammino lungo, tortuoso e, a volte molto triste, di conoscenza di me stessa e anche di chi avevo intorno. Molte persone che credevo amiche sono sparite in men che non si dica e mi sono sentita terribilmente sola nel mio dolore. Ma non ero sola: il 5 agosto e' anche il compleanno di Max, il mio fidanzato. Non lo conoscevo all'epoca della diagnosi (l'ho conosciuto qualche mese dopo), ma vista la coincidenza di date doveva essere un incontro molto speciale per me. E cosi' e' stato.
Ho aperto il blog il 19 novembre 2009, giorno del mio primo post e ho utilizzato il soprannome di Amélie, il nome della mia bassottina, perche' mi sentivo senza pelle e volevo proteggermi. Dall'8 febbraio 2011 ho cominciato ad usare il mio vero nome. La malattia mi ha costretto a ripensare la mia  vita sotto tutti i punti di vista; per star bene per quanto riguarda salute e mente, ho cercato soluzioni alternative naturali, approdando in ultimo all'alimentazione vegan-crudista...che dirvi? Funziona! 
Qualcosa su di me. Sono nata a Roma, dove risiedo, nel 1979. Sono laureata in Lingue e Letterature e ho un diploma di Traduttore conseguito presso la Scuola Superiori per Interpreti e Traduttori. La mia lingua principale e' il tedesco, che e' anche una delle mie passioni, ma parlo anche l'inglese e il francese. Per molto tempo ho lavorato nell'attivita' commerciale di famiglia; dopo la diagnosi ho capito che dovevo fare quello che piaceva a me, soprattutto per "guarire". Al momento insegno lingue e letterature straniere in scuole, istituti, aziende e ove mi si richieda. Mi piace insegnare! Traduco testi e scrivo di Sclerosi Multipla sul mio blog. Per un breve periodo ho scritto di SM sulla rubrica Parliamo di noi, www.aism.it/roma. Attualmente collaboro con il blog Fronte Libero, la cui lettura consiglio a tutti vivamente! Nel mio cassetto tuttavia, ho tanti tanti progetti, tra cui un libro che sto scrivendo, (che non ha per soggetto la SM) e un viaggio molto speciale, del quale, per ora, non vi svelo i dettagli.
Adoro viaggiare, come credo ogni essere dal cuore pulsante su questo pianeta, suonare il pianoforte, scrivere, leggere, cucinare e mangiare insieme agli amici, uscire con Max, Nina, Amélie e America. E, udite udite, adoro andare in bicicletta, sport che pratico tutti i giorni per 40 minuti (sclerosi permettendo). 
Max, Nina, Amélie e America. I miei amori, la mia forza. Max e' il mio fidanzato con il quale convivo dall'anno della diagnosi. Nina e' la sua cagnetta, un Golden Retriever, Amélie e' la mia bassottina. L'11 febbraio 2011 Amélie ha dato alla luce tre cucciole e rapiti da una di loro...l'abbiamo tenuta: America, simbolo del sogno di una vita nuova! 


Amélie con i cuccioli di Nina



Nina con un suo cucciolo

America e il suo amore unico: Max



Nina e i Golden. Il 30 luglio 2013 anche la nostra Nina diventa mamma partorendo 8 splendidi Golden Retriever. Li accudiamo due mesi pensando di tenerne una, California, e di vendere gli altri sette. Dopo averne venduta soltanto una (la splendida Texas, ribattezzata Wendy dalla loro dolce nuova famiglia), essendo passato del tempo e diminuite le aspettative di trovare altre sei famiglie accoglienti come quella di Wendy, decidiamo di tenerli tutti. Quindi, alla nostra famiglia, si aggiungono sette Golden in tutto: California, Indiana, Florida, Dakota, Washington (detto Celestino), Illinois (detto Illy the Prince) e Hawaii. A "causa" loro siamo "costretti" a cambiare casa e ci trasferiamo in campagna, a meno di 10 km da Roma. 


Max, tutti i Golden e Noah in braccio

Noah 
Noah ed Allie. Abbiamo impiegato sei mesi a trovare casa ed ero sicura che avrei trovato un gattino ad aspettarmi (visto che eravamo già in pochi;)): Noah, gattino di pochi giorni storto, con la coda rotta e dal passo malfermo. Ero sicura che sarebbe rimasto...e così è stato. Allie, invece, non ne voleva sapere di avvicinarsi a qualcuno ed era aggressiva con chiunque tentasse di avvicinarsi a lei. Era malata ma non c'era nulla da fare perché non ne voleva sapere di farsi prendere. Fino a che un giorno, stremata dalla malattia, resta ferma in mezzo al giardino come per chiedere aiuto e sono proprio i nostri Golden a dare l'allarme a Max. Max la porta dal veterinario, la curiamo per 40 giorni e infine la lasciamo libera di tornare nei campi, pensando di esaudire un suo desiderio...fino a quando, trascorsa una settimana, lei torna e ci chiama sotto la finestra, "chiedendoci" di restare con noi. Ed eccoci qui: siamo a quota 14, di cui due bipedi, dieci cani e due gatti. 


Allie e le sue cucciole, Alice e Dina, con le zie bassotte Amélie e America

Alice e Dina. Pensavate che fosse finita qui, eh?! Dunque, Allie non l'abbiamo ancora sterilizzata e, il giorno del mio "debutto" teatrale sforna due gattine. La prima, la troviamo prima di andare a fare lo spettacolo! Sicché decidiamo di chiamarla Alice (nel paese delle meraviglie) e l'altra Dina (per lo stesso motivo). http://sclerosette.blogspot.it/2015/07/voltiamo-pagina-allegria.html
A proposito: siamo in cerca di una o due famiglie adottive...che dite? Ce la faremo?? 
P.S.: Max ha scoperto proprio ieri che Alice è in realtà un lui!!:). E l'abbiamo chiamato Tigre?!
Continua...




Baciamoci su...

About me.

Hello world! My name is Giuliana. On August the 5th 2008 I discovered to be affected from Multiple Sclerosis and since then my life has changed: it has become better than before. I didn't understand it at the time: many "friends" of mine disappeared quickly and I felt desperate and alone. But I was not alone: my boyfriend Max was with me since we met, three months after my diagnosis. It couldn't be a fortuity as he was born on August the 5th! It was and it is special...
I opened my blog Sclerosette on November the19th 2009 (when I wrote my first post) and I used a nickname: Amelie, the name of my dachshund. I used it because I felt myself "without skin"  and I needed to protect me. Today I am aware of my disease, I am happy and I accept it, so I don't have to protect myself anymore. On February the 8th 2011 I revealed you my real name: Giuliana!
I have been vegan for one year and half, as I read it was healthy for me and I can approve it.
Something about me. I was born in Rome, where I still live, in 1979. I have a degree in Foreign Languages and a certificate in Translation (both for German and English) but I also speak French. I used to work in my family-run business for a long time; after my diagnosis I left that job to do what I really like, also in order to "get over" my MS. Finally I teach German, English, French and Italian. I also translate texts (like this!) and write about multiple sclerosis on this blog. I also used to write about SM on www.aism.it/roma, on the page Parliamo di noi. I usually write for the blog Fronte Libero. However, I have many unfulfilled dreams: I am writing a book, which is not about multiple sclerosis and my very strong desire is a special travel, which I keep secret for the moment.
Like every throbbing heart in the world I love travelling. I also like to the piano, writing, reading, cooking and eating with friends and going out with Nina, Amelie, America and Max. And least but not last I love riding my bike. I practice this sport 40 minutes every day (when the sclerosis let me do it!).
Nina, Amélie, America and Max. They are my love and my power. Max is my boyfriend and we have lived together for fast two years, Nina is his/our dog Golden Retriever and Amélie is my/our dachshund. On February 11th Amélie gave birth to three puppies. We feel in love with one of them and she entered in our family: America, a simbol of a new life!
I am not translating exactly from the Italian. My family is bigger now: Nina's seven "children" (California, Indiana, Dakota, Florida, Illinois, Washington (Celestino) and Hawaii. And also two fantastic cats live with us: Noah and Allie;). 
To be continued...

5 commenti:

  1. Ciao Giuliana e complimenti per la straordinaria forza che hai. Scusami se ti scrivo qui, ma non riesco a d accedere con i post di google. Io sono quasi sicuro di avere qualcosa di autoimmune, anche un cardiologo che mi ha visitato ha detto di fare esami in tal senso perchè da 5 mesi ho gastroduodenite erosiva con fame continua, rigidità schiena in alcune posizioni, mani e piedi freddi con vene emerse sulle mani a volte dolenti, tibie che tirano, sonno non ristoratore anche se dormo 9 ore di fila, prurito in testa e dora mi ritorna la nausea. Io sono vegano da un anno, ma non trovo miglioramenti nonostante cammini, faccia ginnastica e mi alimenti con tanta frutta e verdura. Domani inizio le visite gastroenterologiche perchè questa fame continua mi distrugge. Puoi dirmi uno schema da adottare. Io sono al limite, ho bisogno di aiuto. Ti ringrazio e ti faccio i miei più vivi complimenti.
    Scusa la mia email mio, ma sono un tipo scherzoso.

    RispondiElimina
  2. Scusami Giuliana, mi chiamo Francesco ed ho 48 anni. ma sono talmente stanco che mi dimentico troppe cose pur avendo voglia di lottare.
    P.s. Non so se l' email sarà visibile, altre cose non posso esporle in pubblico. Grazie ancora.

    RispondiElimina
  3. Ciao Francesco saiunasega comegirailmondo. Niente niente sei toscano?! Ti ringrazio per la fiducia che riponi nel mio parere.
    Mi dispiace che tu abbia problemi di salute. Abbattiti e risali perché la forza ti serve tutta. Se ti va, potremmo parlare telefono, così forse riusciamo a parlarci meglio. Che ne dici? Mandami una email a sclerosate@gmail.com e ci ragguagliamo.
    Se sei vegano, fai attenzione a non eccedere con le farine bianche (quindi mangia tutto o più possibile integrale) ed evita la soia. Per quanto riguarda il lato psicologico, darei un'occhiata a cosa rappresentano psicologicamente i tuoi sintomi. (Potresti dare un'occhiata alla Dottoressa Mereo o alla Nuova Medicina Germanica). Capire ti permette di abbandonare i motivi che ti hanno fatto ammalare (è un passo importante!).
    E poi, scrivi a Valdo Vaccaro (trovi il suo blog in internet) e spiegagli tutti i sintomi che hai: lui saprà darti delle indicazioni preziose.
    Io quando vuoi sono qui.
    Ti abbraccio con coraggio:).
    Giuliana

    RispondiElimina
  4. Ciao Giuliana e grazie per la risposta.
    Ho provato ad inviarti due email con indirizzi diversi ed entrambi mi rimandano indietro la posta dicendo che il tuo indirizzo è inesistente. Deve esserci un errore in sclerosate@gmail.com
    Un caro saluto,
    Francesco.

    RispondiElimina
  5. sclerosette@gmail.com! Non sclerosate, mannaggia il correttore automatico:(.

    RispondiElimina