Fa' che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo. E soprattutto medico: se magni, fumi e bevi come un cesso rotto e sei il ritratto dell'insalubrità e dell'infelicità, non mi venire a parlare di salute!!!
Ippocrate (la prima parte;))

mercoledì 16 agosto 2017

La supercolazione

Prima della supercolazione...

Qualche giorno fa vi avevo promesso che vi avrei dato gli ingredienti per una supercolazione...e poi invece, non ho mantenuto la parola perché aspettavo di corredare la ricetta, tra l'altro, facilissima, con una bella foto. E invece niente. La foto non l'ho fatta, la ricetta è semplice e il tempo passa, quindi eccomi qui. 

Ingredienti della Supercolazione:

La mia super colazione!


Acqua o Latte vegetale q.b.
Semi di zucca
Semi di girasole
Avena
Melone o altra frutta a voi gradita.

Preparazione:
In una ciotola da yogurt mettete insieme tutti gli ingredienti e mescolateli. Gustate! Vi darà tanta energia ed è davvero saziante. Se ci scappa la foto, ve la posto qui!
Giuliana

...e dopo. Volete mette?!
ERRATA CORRIGE: Mi faceva notare Max, che ha messo a punto codesta colazione, che in primo luogo, dovremmo mangiare frutta e basta. E soltanto dopo una mezz'ora pappare la supercolazione.

venerdì 11 agosto 2017

Sclerosette: nomen omen

Ciao a tutti. Nella vita si vogliono fare salti di qualità, migliorarsi, abbellirsi, crescere...va tutto bene ma un nome è per sempre e, anche se può suonare piccino e patetico, resta sempre il nome che ti è stato dato. Sclerosette è sclerosette senza cambiare accenti, altrimenti non mi ci ritrovo e non lo riconosco. Bentornato vecchio nome, se ti avevo scelto c'era un motivo: https://sclerosette.blogspot.it/p/sclerosette.html.


SCLEROSETTE!

Nina...

...e Amélie. Le "invasette" che mi hanno ispirato il nome del blog:).

lunedì 7 agosto 2017

5 agosto diagnosi mia non ti conosco

Torte a Weymouth.

Miaooo a tutti, amici di Sclerosette e non! Oggi 7 agosto 2017 a ben 2 giorni dal compleanno di Max e al nono anniversario della mia diagnosi, ebbene si, son qui che vi scrivo. Il 5 agosto è trascorso tranquillo: ci siamo alzati, abbiamo pensato ai nostri Canetti, poi a noi; poi ci siamo recati a Roma per lavoro, abbiamo pulito l'appartamento per i nostri clienti, io sono stata un po' con i miei genitori. Al ritorno, ho preparato la torta caprese vegetale e biscotti al cioccolato per il compleanno di Max. Poi, è venuta una nostra amica riprendersi i suoi cani...e finalmente, solo allora, verso le 7.30 di sera mi sono ricordata che ops! Era l'anniversario della diagnosi. Sono quasi sconvolta dal fatto che ormai non me lo ricordi neanche più. Anche l'anno scorso era accaduta la stessa cosa: solo verso sera me ne ero ricordata. C'è da esserne felici, visto che non me lo ricordo quasi più, vuol dire che è tutto a posto, che non la sento, che non la vivo. Mi ha cambiato indelebilmente, ma ormai non è più il primo pensiero la mattina e l'ultimo, prima di andare a dormire. E allora che dire? 5 agosto, diagnosi mia non ti conosco!!!
A parte gli scherzi, vorrei tanto fare qualcosa per tutti noi che riceviamo diagnosi: vorrei sensibilizzare, invitare alla responsabilità per la propria salute, ma non so proprio da dove cominciare. Più che scrivere qui, non so cosa fare al momento. Ma poi chissà, le cose cambieranno.
A tutti voi che mi scrivete, che mi leggete e che mi seguite, vi voglio bene.
Giuliana
In quel di Firenze, amorino pensieroso: diagnosi o non diagnosi?!