Fa' che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo. E soprattutto medico: se magni, fumi e bevi come un cesso rotto e sei il ritratto dell'insalubrità e dell'infelicità, non mi venire a parlare di salute!!!
Ippocrate (la prima parte;))

sabato 22 luglio 2017

Maremma cruda


Miaoooo. Questa sera Max ci ha deliziati con una cena fredda ispirata alla sua terra d'origine: la Maremma; e dato che c'era, l'ha intitolata "Maremma cruda". I maremmani utilizzano molto il nome della loro terra per esprimere i concetti più disparati: se sono incazzati dicono "maremma impestata", se sono innamorati " maremma innamorata", se hanno avuto sfortuna "maremma gufa"...e così via. Sono creativi, non come noi romani che spariamo a tutti e tutto un bel "ma li mortacci tua", loro sono gli artisti della parolaccia. Insomma, tornando al menu: pomodori a fette crudi con origano, cetrioli a fettine con pomodori, fagioli cannellini con sedano e cipolla, panzanella (toscana) e, per finire, la cecina (unico piatto cotto). Che dirvi? Tutto vegetale, tutto buono. Altro che stuzzichino di mopur! Comunque, non che sia diventata fissata col cibo, è che spesso mi scrivete chiedendomi che cosa mangio ed effettivamente, comprendo le vostre difficoltà a capire cosa mangiare, cosa cucinare, come, ecc...Mangiare vegetale non vuol dire soltanto eliminare, ma anche introdurre e soprattutto cambiare la forma mentis. Domani vi metto foto e ingredienti di una colazione molto gustosa, sana e ricca di forza, un'invenzione di Max. Intanto buona notte:).

2 commenti:

  1. Ciao Giuliana!
    Sembra tutto molto buono.
    Spero che la tua esperienza londinese sia andata bene.
    Buona domenica e a presto!
    Anna

    RispondiElimina
  2. Ciao Anna,
    sono stata nel Dorset, non a Londra. È stato bellissimo.
    Un abbraccio
    Giuliana

    RispondiElimina