Fa' che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo. E soprattutto: medico, se magni, fumi e bevi come un cesso rotto e sei il ritratto dell'insalubrità e dell'infelicità, non mi venire a parlare di salute!!!
Ippocrate (la prima parte;))

martedì 20 settembre 2011

Le mie lunghe vacanze


Quest'estate trascorsa e' stata la piu' lunga della mia vita da quando avevo 14 anni. Mi spiego meglio: a 15 anni ho cominciato a lavorare nel negozio di famiglia, durante l'estate, terminata la scuola e, purtroppo, non ho piu' smesso! Finalmente all'inizio di quest'anno e' maturata in me l'idea concreta di lasciare definitivamente questo lavoro, che avevo svolto per 17 lunghi anni. Mi sentivo logorata e sentivo che quel lavoro e le persone con cui lavoravo (i miei familiari) non potevano piu' darmi niente ed io a loro. 17 anni sono un'eternita'. Ad un certo punto, nella vita bisogna andare per la propria strada. Quando ho varcato la soglia dell'uscita, l'ultimo giorno di lavoro, nessuno sembrava avvertire la mia mancanza, nessuno mi ha festeggiato o augurato un in bocca al lupo per il futuro, magari con un piccolo pensiero; anzi, mia madre mi ha anche detto che tutto sommato era meglio che lasciassi questo posto "perche' non lavoravo piu' come una volta"e mio fratello mi ha detto "mortacci tua, per colpa tua devo lavora' di piu'!". Del resto, quando non lavori piu' come una volta e te ne vai, poco importa tutto quello che hai fatto prima! Comunque io quel giorno camminavo a un metro da terra ed ero felice e leggera, finalmente libera! Libera di scegliere la mia vita e andare dove piu' mi piacesse. Nessun tempo per schiarirsi le idee: avevo gia' da tempo un altro impiego: insegnante, prima in privato poi in una scuola. E cosi' quest'estate, come i miei studenti, ho avuto l'onore e la fortuna di trascorrere due mesi abbondanti di vacanze...perfetto per una rinascita come la mia! Devo ammettere che non c'ero proprio abituata, tanto non avevo goduto del mio tempo libero, sempre presa a lavorare per i deliri degli altri. Che belle le mie vacanze!



Quest'anno sono tornata nel parco del Gran Paradiso e ho visitato nuovamente la sede Aism di Aosta, dove sono stata accolta da una simpatica fisioterapista A. E poi al ritorno, non ho potuto fare a meno di chiedere a Max di fermarsi a Genova: era la quarta volta che ci passavamo e non ho resistito alla tentazione di visitare la sede nazionale Aism....che favola! Innanzitutto non sapevo che Genova avesse due sedi Aism, al piano terra quella provinciale e al primo quella nazionale. Al piano terra mi hanno accolto il gentilissimo R. e una consigliera che, a loro volta, hanno contattato S. al piano superiore, il quale mi ha mostrato il favoloso regno di Aism nazionale...ero stupida come una capra per quanto ridevo dentro, cordialita', professionalita' tra open space e stanze varie. Giovani, giovani, giovani, addirittura una nostra ragazza young di Roma. E' li' che si e' rinforzata in me l'idea folle di tentare di dare a Roma una sede per bene! Una sede che abbia tutti i comfort per noi sclerosetti, ma anche per chi ci accompagna e per chi ci lavora. Ci sto pensando su e ho un'idea forte, ma per ora per scaramanzia, non ve ne parlo. Intanto ringrazio gli amici di Genova per l'accoglienza, mi sono sentita come in una grande famiglia.


Roma, Faenza, Grosseto, Aosta, Chamonix....ultima tappa Civitavecchia! Per la prima volta faro' pubblicita' ad un ristorante e vi spiego perche': Max ed io eravamo affamati e stavamo tornando a Roma (le nostre lunghe vacanze erano finite!) e siamo finiti non troppo per caso in un bellissimo ristorante di Civitavecchia, che si affaccia sul mare, fantastico! E' stato romantico mangiare con il sottofondo del mare che va e viene...ma bando alle ciance e udite udite, non solo hanno un bagno strafico tutto in tema marino con brillantini e conchiglie, ma e' un bagno accessibile ai disabili. Inoltre il ristorante e' dotato di rampa all'ingresso e si mangia bene. Che dirvi di piu'? Ristorante "Ideale" a Civitavecchia.
Buona notte sclerosetti, son le 5 e non ho sonno!!
Giuliana